ortodonzia7

Ortodonzia

L’ORTODONZIA RIVESTE UN RUOLO STRATEGICO NELL’ODONTOIATRIA MODERNA!

L’introduzione dell’ortodonzia nel nostro studio ci permette di approcciare in modo più conservativo diverse problematiche di tipo protesico, chirurgico e parodontale e di prevenire o curare le malocclusioni, che costituiscono un problema sia per la funzione masticatoria sia per l’estetica del sorriso.

“Ortodonzia” è una parola che deriva dal greco e significa “dente dritto”. L’ortodonzia o ortopedia dento-maxillo-facciale, infatti, è la branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi, della prevenzione e, quando necessario, della terapia delle malocclusioni, anomalie di sviluppo e/o di posizione dei denti e delle ossa mascellari che possono compromettere la funzione masticatoria e alterare il profilo facciale. Il trattamento delle malocclusioni consiste quasi sempre nel posizionamento di un apparecchio, diverso a seconda dei casi, che ha il compito di riportare i denti nella loro posizione naturale e fisiologica. Esistono apparecchi ortodontici mobili, da portare determinate ore al giorno, apparecchi fissi, non rimovibili, incollati ai denti per mezzo di placchette (brackets) e bande, collegate tra loro da fili metallici, e apparecchi ortodontici misti, fissi e mobili. Ci sono diverse tecniche e numerose scuole ortodontiche che, con tempi e modi diversi, tendono tutte allo stesso scopo: il ripristino di una corretta funzione masticatoria in abbinamento a una buona estetica.

OGNI MOMENTO E’ QUELLO GIUSTO!

Il trattamento delle malocclusioni può iniziare a qualsiasi età: i denti, infatti, seppur con modalità diverse a seconda dei casi, si muovono sempre sotto l’effetto di una forza.

 Nei pazienti in fase di crescita il trattamento ortodontico si articola in 2 fasi:

–          Intercettiva: si usano apparecchi che hanno la funzione di intercettare e correggere non solo i difetti dentari ma anche quelli schelettrici sfruttando la crescita residua delle ossa del giovane paziente

–          Fissa: si usano apparecchi che permettono di allineare i denti e coordinare le arcate tra loro attraverso movimenti puramente dentali

 Nei pazienti adulti si passa direttamente alla fase di ortodonzia fissa poiché, essendo terminata la crescita, si possono effettuare solo movimenti dentali, mentre la correzione dei difetti scheletrici può avvenire solamente attraverso la chirurgia maxillo-facciale.

ortodonzia 8

ORTODONZIA E NON SOLO…

 Ortodonzia intercettiva (6-12 anni): diagnosi precoce, misure che favoriscono un corretto sviluppo della bocca nei primi anni di vita (applicazione di mantenitori di spazio, correzione delle abitudini viziate), trattamento delle malocclusioni in fase evolutiva in modo da recuperare rapporti corretti sfruttando la crescita del bambino. Utilizzando apparecchi funzionali mobili e forze ortopediche si riesce, infatti,  ad agire non solo sulla posizione dei denti ma anche sui rapporti scheletrici anomali.

 Ortodonzia fissa (>12 anni): applicazione di apparecchi fissi multibrackets (stelline) che permettono di correggere difetti di posizione o errori nei rapporti dei denti tra loro o con i loro antagonisti, deviazioni, inclinazioni, rotazioni e malposizioni.

 Ortodonzia preprotesica: uso di apparecchi in grado di modificare l’inclinazione, la rotazione o l’estrusione degli elementi dentari che non hanno più il loro antagonista o i denti adiacenti. Serve per ripristinare piani corretti, per ricreare gli spazi persi in seguito a un’estrazione e per preparare il terreno con spessori, spazi e altezze adeguate prima di iniziare una riabilitazione protesica.

 Ortodonzia invisibile: uso di mascherine trasparenti rimovibili in grado, in casi particolari, di allineare i denti senza che siano visibili dall’esterno. Risultati ottimali e massima estetica in alternativa agli apparecchi ortodontici tradizionali

CRONOLOGIA DI ERUZIONE DEI DENTI…

Controllare la cronologia di eruzione e la permuta dei denti è molto importante da parte del genitore che in caso di ritardi o asimmetrie nell’eruzione deve rivolgersi subito al dentista per effettuare i dovuti accertamenti diagnostici.

…DECIDUI

1

…PERMANENTI

2